Le sponsorizzazioni e le scommesse sportive nel calcio di serie A

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il settore delle scommesse sportive in Italia ha raggiunto il vertice per quanto riguarda il discorso legato agli sponsor.

Da quando nello sport è stata posta la differenziazione tra gli sponsor, c’è stato un vero e proprio recupero da un punto di vista finanziario, visto che diverse società vertevano in una crisi piuttosto evidente. Non è un caso se il calcio italiano non risente della crisi economica, almeno a livello di sponsorizzazioni. Nel corso degli ultimi anni infatti la media di sponsorizzazione per club sportivo è passata da 11 milioni di euro di media per club, del 2013 a 13 milioni e mezzo per il 2015.

Le sponsorizzazioni ormai sono fondamentali e i settori come quello del trasporto aereo, dei giochi e ancora di più delle scommesse sportive valgono oltre il 60% rispetto a tutto il mercato in cui operano. Questo significa che senza il suo volume d’affari prodotto per il calcio, così come per i principali sport ci sarebbe una crisi nera. Secondo l’analisi di StageUp -Sport&Leisure Business, si tratta della seconda fonte di introiti per un club sportivo, dopo i diritti televisivi che sono nella maggior parte dei casi la fonte primaria. Del resto che lo sport fosse cambiato negli ultimi 15 anni è abbastanza evidente. Ora, nonostante una flessione in questo tipo di mercato, per quanto riguarda lo sport, il calcio e quindi anche le scommesse sportive rappresentano almeno per i club più quotati e titolati una fonte di guadagno non indifferente.

Analizzando nel dettagli i dati per quanto riguarda il 2014-2015 scopriamo ad esempio che i ricavi da sponsor della Serie A sono sostenuti in particolare dalle società di scommesse sportive. Si tratta di un comparto che già da solo vale oltre 15 milioni di euro per società. Il 40% delle sponsorizzazioni è quindi legato a questo tipo di settore, specie in ottica di marchi presenti sulle divise ufficiali delle squadre di club.

Secondo l’analisi nel suo complesso sono quasi 700 gli accordi fra sponsor e club del campionato di serie A che traggono profitto dal discorso di sponsorizzazioni per le scommesse sportive, scommettere sulla Serie A con William Hill o altri operatori ha da tempo sostituito la schedina.

Gli accordi che vengono stipulati tra una squadra di club che disputa la Champions League, come ad esempio la Juventus o il Napoli e una società di scommesse sportive è da considerare il motore economico per lo sport, in questo periodo. Si tratta di un settore che è in evidente difficoltà e affanno, e non è un caso se spesso ci sono di mezzo società straniere che prendono possesso delle squadre di calcio italiane, come nel caso di Inter e Milan. Diciamo che lo sport deve adeguarsi a un nuovo modo di fare business e che sicuramente le scommesse sportive sono un modo per continuare a restare in campo e con uno sponsor tutto sommato in linea con il settore in cui si opera.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 06-10-2016

Redazione