I telefoni Nokia ritornano, con Android e senza Nokia

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il marchio Nokia tornerà sul mercato, ad opera di una nuova azienda finlandese.

Una buona notizia per i fan della casa finlandese. La produttrice del mitico Nokia 3310, il telefono indistruttibile che da anni è una stella di Internet, vedrà nascere dei nuovi telefoni con il suo marchio.

Solo che a produrli non sarà Nokia. Infatti, in un comunicato stampa, annuncia il ritorno dei telefoni con il proprio marchio, che è stato ceduto a una azienda finlandese ancora poco nota, chiamata HMD, che userà il marchio per produrre smartphone e tablet basati sul sistema operativo Android.

Le tre anime di Nokia

Ricapitolando, Nokia è, ormai da qualche anno, proprietà di Microsoft, che produce i telefoni della famiglia Lumia sotto il proprio marchio. Poche settimane fa, però, Microsoft ha ceduto la produzione dei telefoni di fascia bassa, gli “old feature phone“, a una sussidiaria di Foxconn, gigante cinese della produzione di massa, per 350 milioni di dollari. Ora, questa notizia secondo la quale il marchio verrà utilizzato da HMD, dietro a un accordo che prevede la produzione di terminali con un livello qualitativo adeguato. Volendo divertirci possiamo dire che Nokia produce i telefoni per Microsoft e fa produrre i propri ad altre aziende. Per la verità la cessione di un marchio non è una cosa così inusuale nel mondo della tecnologia. Per esempio Atari, icona del videogame, è stato utilizzato di Infogrames, che possiede il marchio dal 2003, in diverse occasioni.

I nuovi dispositivi e la supervisione di Nokia

Secondo il comunicato ufficiale HMD investirà nella produzione 500 milioni di dollari, che serviranno per garantire la qualità tipica dei prodotti Nokia, cosa alla quale il marchio sembra essere molto sensibile. Tuttavia il coinvolgimento della storica azienda sarà piuttosto limitato. In pratica si tratterà quasi solo di una serie di linee guida e di controlli in merito alla qualità dei nuovi dispositivi, per evitare di “trascinare lo storico marchio nel fango”.

 

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 19-05-2016

Redazione Milano