Ciao Darwin, il ritorno con Bonolis. Ma sei anni fa diceva: “È la mia ultima volta, lo farà qualcun altro”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Settima edizione per il varietà targato Mediaset. Bonolis resta al comando, nel 2010 però annunciò l’addio

Lo farà qualcun altro. Sono contento di Darwin ma è la mia ultima volta. Mediaset lo sa, voglio dedicarmi a qualcosa di nuovo”. Paolo Bonolis non aveva il che minimo dubbio. Era il 2010 e al settimanale Oggi annunciava il ritiro dal varietà nato nel 1998.

Un addio che aveva lasciato dietro sé una lunga scia di dubbi, alimentati da quei 7 milioni di telespettatori incollati dalla poltrona alla tv. Tra il 2013 e il 2014 il primo ripensamento: “Sarà davvero l’ultima stagione se si farà. È uno show costoso“. E infatti Bonolis s’era visto altrove, su Mediaset in plancia di comando al timone di “Avanti un altro”.

Poi la definitiva svolta. Nel 2016 “Ciao Darwin” ha ripreso a battere, a lasciare il segno e a collezionare fan in prima serata: “Probabilmente torna a marzo – aveva dichiarato Bonolis –, con la settima e definitivamente ultima edizione. Dopo 15 anni è ancora una novità. E non puoi rinnovare una novità. E’ un’astronave madre: dentro c’è tutto il grottesco, inconsapevole, dell’esistenza“.

Che sia la definitiva ultima edizione però, noi non ci giuriamo.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 31-05-2016

Redazione Roma